Quali sono gli abiti indiani tradizionali? e come si vestono?

I vestiti indiani godono di molta fama in tutto il mondo per i loro colori sgargianti e le loro forme che nobilitano qualsiasi figura rendendola leggiadra e fiera della propria beltà…. ma ci sono molte cose da sapere a riguardo!

 

Vediamo subito quali sono le varie tipologie di vestito indiano più utilizzate e ricercate dal pubblico  femminile.

1 Vestito indiano = sari? 

Cos’è un sari?

 

 come va indossato?

 

… e riuscirò mai ad indossarne uno anche io?   Ho delle alternative?

 

2 Voglio quello con il corpetto! … anche con la gonna!? 

e non dimentichiamoci il velo!

Forse non lo sai ma il sari non è un vestito composto dalla gonna con il corpetto ed un velo…

Lehengha Choli Azzurro

ma a queste caratteristiche corrisponde un altra tipologia di abito indiano, forse il più importante perchè è lui a rivestire nella tradizione ogni donna indiana nel giorno più importante della sua vita, sì il matrimonio! L’abito più cerimoniale, più pregiato e di una fattura molto più elaborata di un sari, tutte caratteristiche che ne fanno alzare velocemente i prezzi. Si chiama Lehengha Choli e più comunemente conosciuto come lehenga.

 

ecco qualche esempio per drappeggiarne il velo

 

3 mmm…. ho cambiato idea meglio un abito normale.

Ma per forza devo indossare il vestito con dei pantaloni? Ma come mai sono anche gonfi ?

Questo è del tutto normale, solitamente le ragazze giovani amano questo tipo di “suit” completo da sfoggiare negli eventi famigliari. Colorati con bordi ricamati in genere lunghi quasi fino le caviglie e molto coinvolgenti sempre compresi di pantalone dal taglio verso il piede a sigaretta e  verso la vita rigonfi.

  Generalmente questi vestiti non hanno zip o tagli vari sul fianco o retro per essere indossati e questo comporta il fatto che rimangano abbastanza larghi per poter essere calzati dalla testa con le braccia in alto. Così disegnati lasciano qualche nota di stoffa sul ventre dove inizia ad allargarsi per creare l’effetto gonnella e dunque non vestono aderenti creando le silhouette come invece molte volte ci si aspetta.

4 Troppa eleganza; rimaniamo nella comodità. 

Quale alternativa se non il costume bucolico del nord?

Stiamo parlando del più comodo e curioso costume indiano tipiche delle zone del nord India come lo stato del Punjab e conosciuto con il nome dello stile del grande Maharaja di Patiala.

Si compone di una casacca decorata con dei pantaloni molto larghi e spaziosi che con tutte le balze rappresentano la bellezza di tale costume ricreando l’effetto visivo morbido e curvilineo di un vestito. Niente da invidiare agli altri indumenti tradizionali!